Chelsea FC

Chelsea FC anche noti come i The Blues

Lo abbiamo già detto che agli Inglesi piace il calcio, tanto che la capitale può vantare ben due grandi squadre, l’ Arsenal e il Chelsea. Se le divise dell’Arsenal sono dominate dal rosso, quelle del Chelsea sono riconoscibili per il blu intenso e per il leone al centro del suo stemma.

E anche qui un tour guidato vi accompagnerà passo passo, per scoprire tutti i dettagli e i segreti di una delle squadre più forti della Premier League Inglese. Il verde dei campi da calcio fa parte della cultura inglese tanto quanto il fish and chips, conoscere la storia delle squadre di Londra vi regalerà un nuovo occhio sulla cultura britannica.

La squadra è nata nel 1905, e dalla data della sua fondazione ha sempre giocato le sue partite in casa presso lo stadio di Stamford Bridge, ed è da allora che con le sue innovazioni ha rivoluzionato il mondo del calcio.

Un esempio: insieme all’Arsenal, nel 1928, furono i primi ad utilizzare i numeri dei giocatori sul dorso. Oggi sembra impossibile pensare che un tempo i numeri non fossero sulla schiena degli atleti! Un altro grande cambiamento fu registrato nel 1999, quando per la prima volta nella storia delle squadre inglesi, schierò in campo una formazione completamente composta da stranieri; fu la prima squadra della First Division che ha giocato di domenica, nel 1974. Insomma, se il mondo del calcio è così come lo conosciamo è anche grazie al Chelsea. Come rinunciare quindi a fare una passeggiata nello stadio che tanto ha dato al mondo del football?

Durante il tour naturalmente sarà possibile vedere la sala dei trofei, gli spogliatoi, percorrere il corridoio che porta fino al campo da gioco, e visitare la sala stampa. Un’occasione da non perdere, sia per i tifosi accaniti, sia per tutti coloro che simpatizzano verso il calcio.
 
Tra un paio d’anni lo stadio verrà completamente restaurato quindi, se siete appassionati di calcio, non lasciatevi sfuggire l’occasione di visitare questo posto dove tanti cambiamenti e tante piccole rivoluzioni sono passate e che ancora oggi riviviamo tutte le domeniche quando guardiamo una partita.